Region: Pisa
Education

A Settembre basta DAD: le istituzioni garantiscano aule per le scuole pisane

Petition is directed to
Istituzioni locali della città di Pisa
414 Supporters 235 in Pisa
21% from 1.100 for quorum
  1. Launched 25/07/2021
  2. Time remaining 7 days
  3. Submission
  4. Dialog with recipient
  5. Decision
I agree to the storage and processing of my personal data. The petitioner can see name and place and forward this information to the recipient. I can withdraw my consent at any time.

Al Presidente della Provincia Massimiliano Angori

Al Sindaco di Pisa Michele Conti

Al Dirigente Scolastico Liceo Scientifico Statale Buonarroti Alessandro Salerni

Alla Dirigente Scolastica Liceo Scientifico Statale Dini Adriana Piccigallo

Lo stato in cui versano molti edifici scolastici è noto a tutti i genitori che hanno figli in età scolare. Un problema, l’adeguamento delle strutture alle necessità dell’utenza e alle norme in materia di sicurezza, che molte realtà italiane denunciano da anni. A Pisa in particolare persiste una cronica mancanza di aule che colpisce le scuole con il maggior numero di studenti. I dirigenti scolastici hanno cercato in ordine sparso di far fronte come potevano alle difficoltà, chiedendo spazi a Istituti con meno studenti o creando classi senza aula, destinate a occupare un’ora l’aula multimediale, un’ora il laboratorio, ecc. a seconda della disponibilità.

Con la pandemia, che ha imposto il distanziamento sociale e le quarantene per la salvaguardia della salute collettiva, questo equilibrio precario si è rotto e nessuno, sia a livello centrale che periferico, ha programmato e investito affinché le strutture scolastiche potessero garantire a ragazze e ragazzi il diritto allo studio, centrale nella nostra Costituzione. Discenti e docenti hanno dovuto adattarsi alla didattica a distanza, presentata come una misura temporanea in attesa della messa in sicurezza di chi vive la scuola. I risultati della DaD sono sotto gli occhi di tutti, con le prime analisi che mostrano come essa abbia incrementato l’abbandono scolastico, le disparità, l’ignoranza e i disturbi psichici.

Oggi la situazione è ancora più preoccupante: l’Università infatti è rientrata in possesso delle aule temporaneamente cedute ai licei Buonarroti e Dini, che avevano consentito a queste scuole di garantire un minimo di didattica in presenza. Il risultato è che al Buonarroti mancano 17 aule e al Dini ben 21.

Nel 2019, ben prima della diffusione della pandemia, in una partecipata assemblea dei genitori, degli insegnanti e degli studenti del Liceo Buonarroti, l'Amministrazione Provinciale ha dato ampie rassicurazioni sulla ristrutturazione dei locali dell'ex biblioteca provinciale e ha promesso la fornitura di 5 aule per l'Anno Scolastico 20-21. Pur consapevoli che una dotazione tanto risicata incide in maniera insufficiente sul problema degli spazi, chiediamo che per l'inizio dell'anno si mantengano le promesse fatte due anni fa.

All'Amministrazione Comunale chiediamo, visto l'accorato appello del Sindaco all'Università di Pisa per la ripresa della didattica in presenza e vista la disponibilità offerta all'Ateneo di spazi di pertinenza comunale, di mettere a disposizione spazi e strutture per gli istituti superiori.

A solo titolo informativo, riportiamo l'elenco degli immobili disponibili per la didattica, offerti dallo stesso Sindaco sulla stampa; Arsenali Repubblicani, ex Vecchi Macelli, ex scuola Coccapani, ex biblioteca comunale, locali dismessi dell'ospedale Santa Chiara, chiese dismesse, come San Zeno, palazzo Lanfranchi per corsi specifici.

Crediamo sia venuto il momento che gli enti locali e le istituzioni mostrino con i fatti in quale reale considerazione tengono la scuola, la formazione dei giovani e il benessere delle famiglie. Non perdiamo altro tempo: a Settembre manca solo un mese.

Reason

I risultati della DaD sono sotto gli occhi di tutti, con le prime analisi che mostrano come essa abbia incrementato l’abbandono scolastico, le disparità, l’ignoranza e i disturbi psichici. A Pisa mancano aule e spazi scolastici sufficienti per garantire una piena ripresa della didattica in presenza, in particolare nelle scuole con il maggior numero di iscritti.

Thank you for your support, Maria Francesca Zini from Pisa
Question to the initiator

Translate this petition now

new language version

News

Not yet a PRO argument.

No CONTRA argument yet.

Why people sign

  • 7 days ago

    Ho un figlia iscritta al Liceo Buonarroti

  • 9 days ago

    perché l'istruzione è una priorità

  • 9 days ago

    Il diritto allo studio è fondamentale

  • Lorenzo Fiorentini San Giuliano Terme

    9 days ago

    Perchè i ragazzi, vaccinati o immunizzati dalla malattia, hanno diritto di andare a scuola e NON C'E' MOTIVO che laddove gli anni scorsi c'erano aule a sufficienza, ora non ce ne siano abbastanza. Non c'è certo stato dopo il 2004 (anno di nascita di mio figlio) un incremento sensibile delle nascite; ANZI NEL FRATTEMPO IL NUMERO DI STUDENTI PER CLASSE ANZICHE' DIMINUIRE (per contrastrae il Covid) è PERFINO AUMENTATO!!! (nella nostra classe siamo passati da 18 a 27 persone).

  • pisa_

    on 02 Sep 2021

    la ricerca di spazi idonei x evitare la dad viene effettuata sempre con ritardi e lentezza

Tools for the spreading of the petition.

You have your own website, a blog or an entire web portal? Become an advocate and multiplier for this petition. We have the banners, widgets and API (interface) to integrate on your pages.

Signing widget for your own website

API (interface)

/petition/online/a-settembre-basta-dad-le-istituzioni-garantiscano-aule-per-le-scuole-pisane/votes
Description
Number of signatures on openPetition and, if applicable, external pages.
HTTP method
GET
Return format
JSON

Help us to strengthen citizen participation. We want your petition to get attention and stay independent.

Donate now

openPetition international