region: Alto Adige, Italia, Provincia di Bolzano
Family

Strutture altoatesine dell'infanzia a misura di famiglia e bambini ad una quota accettabile

Petition is directed to
Giunta provinciale della provincia di BZ, assessora provinciale per politiche sociali e famiglia Waltraud Deeg, i comuni dell'alto adige, consorzio dei comuni della provincia di BZ, servizi di microstruttura e di assistenza domiciliare all'infanzia
3.140 Supporters
Collection finished
  1. Launched January 2019
  2. Collection finished
  3. Eingereicht am 29 Apr 2019
  4. Dialog with recipient
  5. decision

Con le modifiche al contratto di assistenza introdotte dalla delibera della Giunta provinciale della provincia di BZ n. 1198 del 20 novembre 2018 „ Approvazione dei Criteri sul finanziamento dei servizi di microstruttura e di assistenza domiciliare all'infanzia e revoca della deliberazione n. 597 del 19 giugno 2018“ (lexbrowser.provinz.bz.it/doc/it/214679/delibera_20_novembre_2018_n_1198.aspx?view=1) sono stati decisi nuovi criteri per il finanziamento di questi servizi: Noi(genitori, interessati, educatrici, ecc)chiediamo un cambiamento/sospensione di questa delibera.I nuovi punti come modifiche delle vacanze e malattia comportano un costo esuberante per le famiglie.Un ora di assistenza viene finanziata da contributi provinciali, contributi comunali e la tariffa famigliare che varia tra 0,90€ - 3,65€ l'ora(tariffa viene calcolata alla base del reddito). L' art.10.1,della delibera sopra citata,indica che per le ore da non fatturare agli utenti (per esempio le ferie) e per le ore a totale carico della famiglia,non vengono più erogati contributi alla struttura ed al comune. Ciò significa in termini concreti,vorremmo spiegare brevemente meglio qui sotto: MODIFICA FERIE: Ogni bambino ha diritto a SOLE 3 settimane di ferie pagate (il periodo di ferie viene calcolato in base a quanto viene usufrito il servizio nel arco dell'anno).Per queste 3 sett.,il bambino ha diritto di stare a casa con la famiglia senza spese.Qualora venissero superati i giorni di ferie previsti dal contratto,verrà addebitata la tariffa piena che è di fino a 14,00€(dipende dalla struttura) per ogni ora di assenza.Per il calcolo delle ore da fatturare vengono considerati i giorni di frequenza previsti da contratto.Vuol dire che se un bambino frequenta la struttura 25 ore a sett.,questo ha un costo di fino a 350,00€ se si gode di una sett. in piú di ferie.Inoltre sappiamo che tante strutture hanno solo chiuso il fine sett. ed i giorni festivi legali.Tanti bambini allora hanno diritto a meno ferie pagate di un genitore con contratto full-time.Ricordiamo bene che i bambini che frequentano queste strutture,hanno tra i 6 mesi ed i 3 anni.Bambini che frequentano l’asilo hanno circa 16 sett. di ferie-la maggior parte dei genitori 6 sett. all'anno.Per questo motivo richiediamo che il nuovo regolamento prevveda un minimo di 6 settimante di ferie pagate,dalle quali inoltre possono prendere anche giorni singoli.Ongi struttura ha il diritto di aumentare le ferie dei bambini,ma i costi di frequentazione,in questo caso gli deve sostenere la struttura.Le nostre strutture purtroppo sono già al limite delle risorse.Per non perdere di qualità,queste spese,dovrebbero essere sostenute dai contributi provinciali.Queste modifiche alle ferie possono comportare azioni non veritiere in mancata assenza.Tutti noi sappiamo quanto é importante godersi le ferie:staccarsi dalla vita abbitudinale,ricaricarsi di energia e stare insieme alla propria famiglia. MODIFICA MALATTIA: Prima delle modifiche,in quasi tutte le strutture,in caso di malattia si pagava la tariffa come da contratto(0,90€ - 3,65€ l’ora)fino al terzo giorno di malattia.I giorni successivi non venivano addebbitati oppure si applicava la tariffa come da contratto (in base alla struttura).Le modifiche del contratto comportano che: in caso di malattia del bambino vengono fatturati agli utenti del servizio i primi tre giorni di assenza(attenzione:non più di calendario)in base alla tariffa dovuta.I giorni successivi vengono fatturati in base alla tariffa dovuta e per l´intero periodo di malattia a condizione che entro il terzo giorno di assenza del bambino/della bambina la famiglia presenti il certificato medico.Il certificato medico deve essere consegnato entro il terzo giorno.In mancanza del certificato medico sarà addebitato alla famiglia l´intero costo orario del servizio che è di fino a 14,00€ l'ora(dipende dalla struttura) per i giorni di assenza a partire dal quarto giorno. Questo comporta che genitori sono obbligati a portare i bambini dal medico anche per una semplice malattia.Inoltre un certificato medico costa fino a 20,00 €.I genitori sono a volte gia costretti a prendere un congedo speciale non retribuito. PER QUESTO NOI CHIEDIAMO: - minimo 6 settimane di ferie da non fatturare per i nostri bambini - giorni di malattia da non fatturare con certificato medico (certificato medico consegnato in struttura entro il 5. giorni di malattia) - permessi che si possono usufruire con dichiarazione propria(esempio:visita medica, morte in famiglia,vaccini,ecc) - il certificato medico gratuito - un regolamento unico per tutte le strutture - i costi per queste richieste dovrebbero essere sostentute con contributi provinciali senza che la struttura deve rinunciare alla qualità di servizio - in caso di modifiche o nuovi regolamenti presenti e futuri,dovrebbero partecipare anche genitori e le strutture interessate per trovare la miglior soluzione per i bambini

Reason

Le strutture di assistenza dell' infanzia come asilo nido e Tagesmutter in Alto Adige sono diventate essenziali per le famiglie. Sono un aiuto enorme per le famiglie per trovare il giusto equilibrio tra lavoro e famiglia. È un sistema che funziona benissimo se è ben organizzato con una quota accessibile a tutti. Purtroppo con il nuovo decreto in alcuni casi ci sono costi elevati che le famiglie non possono permettersi. Nuovi decreti dovrebbero servire per migliorare qualità e servizi per tutti; invece in questo caso abbiamo fatto un passo indietro che riguarda la famiglia. Noi chiediamo che il nuovo decreto venga cambiato per il bene delle famiglie ed bambini. Inoltre chiediamo che in futuro vengano rispettate ed ascoltate anche le richieste delle famiglie altoatesine.

Se anche Voi siete della stessa opinione e ci volete dare una mano, firmate questa petizione. Vi ringraziamo. Insieme siamo più forti.

Thank you for your support, Gruppo di genitori dell'Alto Adige from APPIANO SULLA STRADA DEL VINO
Question to the initiator

Diese Petition wurde in folgende Sprachen übersetzt

News

  • In data odierna abbiamo consegnato la petizione alla Giunta provinciale della provincia di BZ, all'assessora provinciale per politiche sociali e famiglia Waltraud Deeg, ai comuni dell'alto adige,al consorzio dei comuni della provincia di BZ e ai servizi di microstruttura e di assistenza domiciliare all'infanzia. In allegato trovate la lettera in PDF (purtroppo solo versione tedesca).
    ---
    Heute haben wir die Petition an die Südtiroler Landesregierung, die Landesrätin für Familie Frau Waltraud Deeg, die Südtioler Gemeinden, den Südtiroler Gemeindenverband und die Sozialgenossenschaften überreicht. Des dazugehörigen offenen Brief findet ihr als PDF im Anhang.

pro

Not yet a PRO argument.

contra

No CONTRA argument yet.

Help us to strengthen citizen participation. We want your petition to get attention and stay independent.

Donate now